Per il secondo anno consecutivo Kjøre Project torna a Firenze per il Pitti Uomo, nella storica Fortezza da Basso, dal 17 al 20 giugno 2014. Tema di quest’anno è il Ping Pitti Pong, ispirato al mondo dello sport e al suo fitto intreccio con la moda.

Nato per gioco senza aver alcuno obiettivo prefissato, Kjøre Project sta riscuotendo grande successo e apprezzamenti del pubblico.

Il brand si focalizza suo piccoli accessori come portafogli, portamonete, portadocumenti e borse, tutte realizzati artigianalmente e con la massima cura utilizzando pellami naturali che arrivano dalla Nuova Zelanda e, proprio perché il brand ha deciso di non coprire le piccole imperfezioni con sigillanti, vernice o finiture artificiali, gli accessori svilupperanno la loro patina gradualmente, con cicatrici e rughe che andranno a conferire un carattere unico alla collezione.

La lavorazione è interamente fatta a mano e il team di progettisti ed artigiani del brand che realizza gli accessori, utilizza lo stesso stile e gli stessi strumenti adoperati per creare la pelletteria per anni, senza fustelle d’acciaio, ma solamente cartoni di riferimenti.

Le novità presentate al Pitti Uomo vedranno una gamma di wallets, nuovi materili come il canvas e dal rame, all’argento all’oro per le cover.

Kjøre Project sarà presente al Pad. My Factory, Stand 12, Ground Floor e, esclusivamente per questa edizione, ha organizzato una collaborazione con Officine Milani per delle biciclette a scatto fisso, con dettagli in pelle studiati appositamente per il mondo delle bike, perfetto tema sportivo del Pitti.