Le novità al Pitti Uomo 2014 arrivano anche da Lardini. Per la collezione Primavera/Estate 2015 il brand si anima di contrasti tra materiali, capi e colori, ma donando sempre e comunque un finish versatile, elegante ed ultra chic.

Nella nuova collezione il gessato è “easy chic” con un insolito accostamento di colori come il blu e giallo, prugna e rosso vivo, rosso e bianco a tessuti pregiati quali lana, mohair e seta. Lo stile coloniale declinato dalla maison in versione urbana è ispirato all’eleganza ed è caratterizzato dai colori naturali e tenui del beige e toni del marrone. I cotoni e lini leggeri vengono mescolati a trame grosse, conferendo ulteriormente un look chic ma soprattutto fresco e versatile.

Le proposte tinto capo, in cotone e in lino, tornano nuovi con i toni pastello trattati a pigmento che conferiscono ai capi un look casual con effetto délavé. I tessuti in cotone e lino sono accompagnati da disegni jacquard, fantasie check e righe dal gusto preppy.

Giacche, chinos, maglieria e camiceria vengono abbinate a tutte le gradazioni del blu, considerato una tendenza dalla maison e proposto con pois, righe e disegni esclusivi. Le camicie in seta e lino sono abbinate anche al bianco per un tocco di luce.

La maglia diventa una giacca, unendo il comfort al look di un capospalla: giacche monopetto, doppiopetto, revers a specchio e sciallati vengono proposti con jacquard, punti a costa inglese e filati denim.

La rilettura in chiave moderna di disegni e coloriture passate ed ora attualizzati da pesi e filati del mood Archivio viene arricchita grazie alla lavorazione crochet realizzata a mano con telai antichi, ed il blazer prende ispirazione dagli Archivi di punti maglia. La cerimonia per Landini è glamour. Un gioco di contrasti vede protagonista la giacca in tinta unita, tramutabile in dinner jacket, ed il gilet floreale, con revers sciallato e tessuti preziosi.

Lardini PE2015 Pitti Uomo 2014