Una rubrica sulle calzature tutta per me in Leonardo.

Non è un caso (“chi si loda si sbroda” dice mia nonna, ma stavolta occorre mettere i puntini sulle i).

Ben due mesi fa (qui) ho affermato che per la Primavera Estate 2014 la scarpa sarà destrutturata, spiegazzata, quasi “rovinata”.

Bè, guardando l’ultima foto di questa collezione cosa notate?? A voi la risposta.

Di quale brand parliamo? Di Barracuda, marchio caratterizzato dall’eccellenza e dalla qualità che solo il “made in Marche” sanno portare.

E’ contraddistinta da un’esplosione di energia e di colori la nuova collezione Barracuda Sport che verrà presentata a stampa e clienti in occasione del prossimo Pitti Immagine Uomo.

L’azienda ha lavorato molto sulle strutture e ampliato la gamma di prodotti, tutti sempre di altissima qualità per questa  sneaker cittadina che combina dettagli decisamente tecnici a particolari fashion di gusto.

Lavorazioni a cassetta, vere e proprie runner piuttosto che tecniche da passeggio si declinano in modelli mai scontati, mocassini e booties si prestano ad interpretazioni sia foderate che sfoderate, e la paletta colori è iper gustosa, sia nelle varianti in pelle che in quelle in tessuto effetto kilim.

Queste scarpe extralight regalano comfort e leggerezza poiché pesano al massimo 360 grammi e sono “accessoriate” con plantari interni ad alta traspirazione!

Il tema dei fondi <ideal>, sempre caro al brand, si veste di versioni molto minimal a livello di modelleria (derby, desertboot) ma iper interessanti nei contenuti colore con suole camouflage nero/grigio, blu/bordeaux e pellami di altrettanto spessore cromatico come il blunavy, il verde profondo,  il bordeaux.

L’everyday wear si gioca invece su fondi colorati super leggeri e modelli molto habillé stile UK “maltrattati” da finishing a mano  che dannò l’aspetto delavè / vintage chic.

(Seguite Valentina al Pitti su Facebook, Twitter hashtag #pittinatelli e Instagram)