Deve averci preso gusto Massimo Rebecchi.

Dopo la bohemienne jacket presentata alla scorsa edizione di Pitti Uomo, torna infatti con una nuova creazione dedicata alla it generation.

Nasce per i creativi metropolitani del XXI secolo la field jacket, capo che riesce nell’impresa di rendere anticonvenzionale ciò che più di sartoriale non c’è.

Blazer dalle proporzioni contemporanee, la field jacket vive così della freschezza del jersey e si fa forte di dettagli studiati.

Ne sono esempio le tasche applicate in maniera calcolata e le micro fantasie floreali, capaci di dare quel tocco dandy a un capo iconico per eccellenza.

A chi piacerà questo capo? A designers e ad artisti, vere icone di stile di sempre.

E tramite loro Massimo Rebecchi sembra aver trovato nuova ispirazione per rivoluzionare il mood classico ed elegante che da sempre contraddistingue le sue collezioni.

Una SS 2014 che, a vedere la field jacket, promette scintille quella firmata Massimo Rebecchi.

Staremo a vedere!