Dal 2005 ad oggi la mission di questo brand è produrre capi di abbigliamento “Made in italy” volti all’eccellenza, resi unici dalla selezione delle migliori fibre al mondo e dalla meticolosa cura artigianale.

Il desiderio di continua evoluzione e perfezione da parte di Paolo Pecora, fondatore del brand, ha trasformato un marchio emergente di maglieria caratterizzato da vestibilità, dettagli e finissaggi, in un brand internazionale con una velocissima espansione.

Il brand Paolo Pecora Milano, a soli nove anni dal lancio, è sinonimo di cultura, esperienza e cura nella scelta dei materiali e nella lavorazione così da diventare un punto di riferimento nell’industria della moda.

In occasione di Pitti Uomo 88 la collezione Paolo Pecora è dedicata a clienti di ogni età alla ricerca di qualità, comfort e bellezza con una particolare attenzione al prezzo, in modo da essere sempre alla portata di tutti. La nuova linea si ispira a Marcello Mastroianni dall’ eleganza impeccabile ma assolutamente naturale,

A raccontarci tutte le novità e i segreti di questo marchio, proprio ,lo stilista  Paolo Pecora in un’interessante intervista ai microfoni di Leonardo.it in occasione dell’edizione numero 88 di Piti Uomo.

Qual è lo stile Paolo Pecora ?

“I clienti che vengono a farci visita al Pitti sono principalmente clienti storici, fidelizzati nel tempo, che  da noi si aspettano una conferma, e apprezzano la coerenza del nostro modo di interpretare la moda in tutte le sue evoluzioni e sfaccettature. Chiaramente siamo un marchio legato al mondo della maglieria e quindi per noi è fondamentale cogliere e filtrare tutti i cambiamenti non solo nei filati e nelle composizioni ma anche nelle forme.  Malgrado chi ci compra sia un uomo informato sulle tendenze, non è mai infatti un fashion addict, ma piuttosto una persona che insegue il bello della vita e quindi cerca di esprimere anche attraverso il look  il suo stile di vita, la sua coscienza estetica.”

Quali sono le novità che porta al Pitti il marchio Paolo Pecora?

“Le novità di questa stagione sono legate alla leggerezza dei materiali, ne risulta un mood decisamente contemporaneo. Utilizzando cotone e lino assieme riusciamo a dare una tridimensionalità ai capi. Per noi al primo punto c’è l’eleganza, ma è fondamentale comunque il comfort, davvero un elemento determinante. Per quanto riguarda la Collezione, questa stagione abbiamo ridotto il numero dei capi e diviso la collezione in capsules modulabili fra loro, anche per invogliare i clienti con una proposta un po’diversa dal solito.”

Cosa mi dice della linea Home Fragrance invece ?

“La nuova linea di Home Fragrances è stata rinnovata nel packaging, con la precisa intenzione di renderlo un vero e proprio oggetto di design. Le fragranze sono eccezionali, quelle tradizionali del Patchouli e del Tonka, fresche ed intense allo stesso tempo, vengono proposte anche come candele per creare atmosfera. Il progetto nasce assieme alla Waka, un’azienda di Bologna; artigiani con cui abbiamo intrapreso questo percorso davvero esaltante. Con questa linea, vogliamo essere non solamente una Parfum Gamma,  ma diventare una parte integrante dell’arredo interior.”

(Clicca qui per leggere tutte le interviste di Leonardo.it al Pitti Uomo 88)