Come ogni anno arriva puntuale la classifica di Forbers riguardante i più ricchi del mondo.

La celebre rivista incorona ancora una volta il magnate dell’informatica Bill Gates, con un patrimonio complesso di 75 miliardi di dollari. Rispetto all’anno scorso il fondatore di Microsoft ne ha persi 4,2, ma ciò non è bastato per fargli perdere posizioni.

Troviamo invece in seconda posizione Amancio Ortega, l’uomo che sta dietro al marchio Zara, mentre sul terzo gradino del podio c’è Warren Buffet, finanziere. Quarto, quinto e sesto posto tutti appannaggio di tre nomi importanti di internet e delle comunicazioni come Carlos Slim, Jeff Bezos (proprietario di Amazon) e Mark Zuckerberg, ovviamente ideatore di Facebook.

E in Italia? La prima personalità del nostro Paese compare al 30esimo posto: si tratta ancora una volta di Maria Franca Fissolo, vedova Ferrero e dunque proprietaria del prestigioso marchio. Anche lei con un patrimonio in calo rispetto all’anno scorso (22,1 miliardi di dollari contro 23,4). Non troppo distante invece Leonardo Del Vecchio, ovvero Luxottica, che si piazza 37esimo con 18,7 miliardi, in risalita nonostante il patrimonio dell’anno scorso fosse superiore (40esimo posto con 20,4).

Il dato confortante che infatti si riscontra nella classifica di Forbes sui più ricchi del mondo del 2016 è proprio quello di una diminuzione dei patrimoni dei Paperoni, dovuta a una serie di concause quali il calo del prezzo del petrolio, la forza del dollaro, l’incertezza del mercato azionario: in totale rispetto al 2015 sono stati “persi” 570 miliardi dollari nella top 100, che così riguarda “solo” 6480 miliardi.

Si perde qualcosa anche per quanto riguarda le quote rosa, in quanto la percentuale di donne passa dall’11% della classifica del 2015 al 10% di quest’anno. Le prime tre donne citate sono Liliane Bettencourt, ereditiera e maggiore azionista di L’Oreal, poi Alice Walton che possiede la catena di negozi Walmart e infine Jacqueline Mars dell’omonimo impero dolciario.

Rispetto alle aspettative tricolori rimangono fuori dal novero dei super ricchi personaggi italiani solitamente associati a grandi fortune: Silvio Berlusconi si ferma al 188esimo posto con 6,2 miliardi, Giorgio Armani al 196esimo con 6,1, Miuccia Prada è addirittura 405esima e Diego Della Valle 1105esimo e Dolce e Gabbana sprofondano al gradino numero 1173. Dei poveracci, insomma…