Non sempre la comodità di ordinare una pizza d’asporto, per gustarla nel relax casalingo, corrisponde al massimo della soddisfazione per il cliente. Si tratti di un ingorgo stradale oppure di un ristorante non vicinissimo, non è raro che la pizza venga consegnata ormai tiepida, perdendo così gran parte del suo appeal. Una catena di ristorazione statunitense, tuttavia, ha deciso di affrontare questo inconveniente con un’auto innovativa: una vettura dotata di forno.

L’idea è nata dalla catena d’asporto Domino’s, pronta a lanciare la “Delivery ExPert”, una Chevy Spark modificata affinché possa ospitare un forno sul lato. Sarà disponibile in 25 città USA nei prossimi 90 giorni e promette di rivoluzionare il modo con cui si gusta la pizza consegnata direttamente a casa. Lo scopo del forno non è ovviamente la cottura al momento della preparazione, bensì quella di fornire un ambiente controllato affinché la temperatura rimanga la medesima dal ristorante all’abitazione del cliente, affinché all’apertura del cartone la pizza sia ancora fumante e invitante. Così ha commentato Russell Weiner, presidente di Domino’s USA: «Questa innovazione permette agli autisti di compiere il loro lavoro con maggiore facilità ed efficienza, inoltre dimostra quando Domino’s sia fanatica nel raggiungere la consegna perfetta».

https://twitter.com/therealautoblog/status/656892851150680064

Fonte: UPI