La polizia ha pubblicato la foto di un ladro su Facebook, nella speranza di riuscire a rintracciarlo, e proprio grazie a questo metodo è poi riuscita ad arrestare Marco Solito, un giovane di ventisette anni senza precedenti penali, su cui gravava l’accusa di aver rapinato un’agenzia della Banca Carime di Matera lo scorso mese di dicembre.

La rapina compiuta da Marco Solita era avvenuta il 4 dicembre, nel pomeriggio: il giovane si era servito di un coltello e di un borsone, all’interno del quale aveva finto di aver riposto un ordigno esplosivo. Grazie alla minaccia di far saltare in aria la bomba, Solito era quindi riuscito a farsi consegnare l’ingente somma di duecentomila euro e poi a fuggire, facendo perdere le proprie tracce.

La polizia ha deciso di postare la foto del ladro su Facebook poiché il giovane, non avendo precedenti penali, non era schedato. L’immagine è stata recuperata grazie alle riprese effettuate con la telecamera di sorveglianza, che ha ripreso la sequenza. La foto è poi stata pubblicata sulla pagina Facebook della Questura di Matera, ha ricevuto oltre 750 mila visualizzazioni (grazie alla condivisione sulla pagina social della Polizia di Stat, Agente LISA) e ha infine portato i suoi frutti: Solito è stato individuato e arrestato.

Qualcuno ha riconosciuto Solito e ha quindi fornito alla polizia particolari assai utili per arrivare a lui. Solito si trovava ancora a Matera, dove lavorava per una società di servizi. Gli investigatori stanno ora cercando di individuare anche eventuali complici dell’uomo.