Ha coraggiosamente fermato un borseggiatore, bloccandolo a terra e assicurandone l’arresto. Eppure per Mikaela Kellner, una poliziotta svedese, la popolarità è giunta per ben altri motivi. Il singolare arresto, infatti, è avvenuto mentre la giovane e atletica agente si trovava avvolta da un sensuale bikini, quanto basta per mandare gli utenti di Instagram letteralmente in subbuglio.

Kellner, agente da 11 anni per il Dipartimento di Polizia di Stoccolma, si trovava con gli amici per un pomeriggio dedicato alla tintarella. Mentre si trovava al sole, un uomo si è avvicinato con la scusa di vendere delle riviste per la raccolta fondi in favore dei senzatetto: sebbene il gruppo abbia rifiutato la proposta, l’uomo è rimasto nei paraggi. Poco dopo, uno dei suoi amici si è accorto di aver subito il furto del suo smartphone e, così, l’agente è stata in grado di ricostruire quanto avvenuto: con la scusa di vendere magazine, l’uomo avrebbe coperto il dispositivo con le riviste per poi sottrarlo indebitamente. La poliziotta è quindi partita di corsa all’inseguimento del malintenzionato, il tutto in bikini, e con un colpo da manuale l’ha bloccato a terra, fino a recuperare la refurtiva. «Non ho avuto esitazioni – ha spiegato alle testate locali – anche fossi stata nuda sarei sicuramente intervenuta».