Lunedì 2 giugno, come ogni anno, si celebrerà la Festa della Repubblica Italiana, ricorrenza che commemora il referendum tenutosi nel 1946 con cui gli italiani scelsero la strada dell’ordinamento democratico, rinunciando alla monarchia. La vicinanza con il week-end rende quest’anno la data ancor più felice e occasione per godersi il primo assaggio d’estate, molte saranno infatti le proposte culturali e non per trascorrere all’aria aperta queste giornate di festa. Ecco dunque alcuni degli appuntamenti che, da nord a sud, animeranno il ponte del 2 giugno.

TORINO: domenica 1° giugno, alle ore 12.00 nella Sala della Musica della Reggia di Venaria Reale, è in programma il decimo appuntamento di “Giornate da Re” con “Grande Teatro. Rossini racconta Rossini”, concerto della rassegna “Il bello da Sentire – Giovani musicisti eseguono grandi maestri” proposta in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino. Il concerto del 1° giugno sarà incentrato sul percorso umano ed artistico di Gioacchino Rossini, illustrato attraverso la lettura di brevi testi e l’esecuzione di alcune composizioni vocali e strumentali tratte dal suo vastissimo repertorio. Con la guida della voce narrante di Manuela Losero, la voce cantata di Mariacarmen Antelmi e l’accompagnamento pianistico di Angela Gennaro prenderà quindi avvio un itinerario di ascolto che ci introdurrà pienamente nel mondo culturale e musicale rossiniano.

MILANO: il Cimitero Monumentale di Milano il 1° giugno aderirà alla Giornata “Musei a Cielo aperto” con teatro, musica, video, passeggiate e mostre permanenti.

GENOVA: i Musei di Strada Nuova spengono dieci candeline e sabato 31 maggio festeggeranno la speciale ricorrenza con una giornata di apertura gratuita. Condividi l’arte è il contest fotografico lanciato per l’occasione: per partecipare basta scattare un foto con un’immagine di un’opera del Museo di Palazzo Rosso, contrassegnarla con i due hashtag #museidistradanuova e #takeapicture e condividerla su Instagram e Facebook. Vinceranno le foto con il maggior numero di “like”. Ai primi tre verrà consegnata una card annuale dei musei e al primo assoluto anche due volumi di pregio offerti da Fondazione Bracco. Dalle 15 alle 18, è poi in programma Un pomeriggio… fatto ad arte: la sezione didattica dei Musei di Strada Nuova e gli spazi del giardino di Palazzo Bianco si trasformeranno in un vero e proprio laboratorio aperto, in cui esperti, docenti, giovani artisti e fotografi sveleranno i segreti del restauro invitando tutti – bambini ed adulti – a “mettersi alla prova”.

EMILIA-ROMAGNA: in occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica, i musei e siti archeologici statali dell’Emilia-Romagna rinunciano al giorno di chiusura settimanale per condividere i propri scavi e collezioni con chi volesse trascorrere il lungo ponte di inizio giugno alla riscoperta delle ricchezze culturali del nostro Paese. Apertura straordinaria dunque per i monumentali resti della città romana di Veleia; il Museo Archeologico Nazionale di Parma; il Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” di Marzabotto e gli annessi scavi dell’antica Kainua; Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara, dove sono ospitate le mostre “Ferrara al tempo di Ercole I d’Este. Scavi archeologici, restauri e riqualificazione urbana nel centro storico della città”, (visitabile fino al 13 luglio 2014), e “Ritorni”, selezione di reperti sequestrati dal Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale (allestita fino al 30 giugno 2014); e ancora la Villa Romana di Russi con i suoi splendidi mosaici e il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina.

RAVENNA: sabato 31 maggio il centro storico di Ravenna ospiterà la prima Notte Dei Libri, una festa all’insegna del libro e della lettura per tutte le età. Nelle biblioteche, nelle librerie e nei caffè tanti gli eventi che trasformeranno il centro storico cittadino in un cantiere culturale a cielo aperto.

BOLOGNA: musica, teatro, incontri e gastronomia, tutto rigorosamente in strada, per riscoprire i quartieri all’insegna della cultura e del divertimento. Numerosissime le iniziative organizzate questo fine settimana in occasione delle notti bianche di via San Felice e della Bolognina. Musica dal vivo gospel e jazz, lezioni di tango e apertura straordinaria dei negozi faranno da sfondo ai numerosi stand di artigianato e gastronomia. Davanti all’Ippodromo sarà inoltre attivo “Green Navile”, un punto d’informazione aperto a tutti: tecnici di Hera e ClimAbita spiegheranno ai cittadini i meccanismi per la riduzione, il riuso e il riciclo dei rifiuti e le tecniche per rendere la propria casa sostenibile riducendo i consumi energetici.

FIRENZE: in occasione della Festa della Repubblica, apertura straordinaria per numerosi musei del Polo Fiorentino: saranno visitabili la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, il Giardino di Boboli, il Museo degli Argenti, la Galleria del Costume e il Giardino Bardini. A questi si aggiungeranno la chiesa e museo di Orsanmichele, aperti con ingresso libero dalle 10 alle 17 e tutti i musei aperti per turno, ovvero: il Museo Nazionale del Bargello, il Museo di San Marco, il Giardino della Villa medicea di Castello, le ville medicee de La Petraia, di Poggio a Caiano e di Cerreto Guidi, i cenacoli di Ognissanti e di Sant’Apollonia e il Chiostro dello Scalzo.

SIENA: un vero e proprio festival quello che si svolgerà in città dal 30 maggio al 2 giugno. Si comincerà con la presentazione presso la sala degli Arazzi della Prefettura di Siena (Piazza del Duomo) della piattaforma digitale “Ecomuseo Siena” visitabile all’indirizzo www.ecomuseosiena.org:  in uno spazio virtuale, online dal 30 maggio stesso, sarà possibile scoprire in maniera approfondita il patrimonio culturale materiale e immateriale della città attraverso il racconto dei 17 rioni che la compongono. Sono state infatti le Contrade di Siena a costruire i contenuti dell’Ecomuseo Siena, in una monumentale opera di censimento di tutto ciò che rende unico questo territorio, nella prospettiva di un vero e proprio museo diffuso. Domenica 1 giugno, torna poi la Festa dei Musei Scientifici (ad ingresso libero, dalle ore 11.00 alle 19.00 presso l’Orto Botanico di Siena). Una giornata all’aria aperta pensata per  ragazzi e famiglie, per gli abitanti e per i turisti, per “portare fuori” dai musei della città e del territorio le attività normalmente svolte all’interno e per raccontare il loro straordinario patrimonio. Diciassette laboratori didattici che dalla botanica all’astronomia, dalla natura al paesaggio fino alla geologia, offriranno ai visitatori la possibilità di un’esperienza unica. Per tutta la durata della Festa sarà inoltre possibile visitare la Fonte Caccialupi ed il suo Bottino, solitamente non accessibile. Infine alle ore 17, sempre nei giardini dell’Orto Botanico, si terrà il concerto dei bambini dell’orchestra di violini Suzuki di Siena. Lunedì 2 giugno protagonisti poi i musei e gli oratori delle 17 Contrade, che in occasione della Festa della Repubblica apriranno i loro scrigni d’arte e di cultura al pubblico. 102 le visite guidate effettuate nell’arco della giornata, 6 per ogni contrada. In programma anche svariati concerti, con più di 150 musicisti, dal jazz alla musica classica alla tradizione musicale senese.

ROMA: una grande festa dedicata alla lettura che, concludendo il Maggio dei Libri, metterà i ragazzi al centro di una serie di appuntamenti imperdibili: i piccoli lettori saranno conquistati dalle tende indiane piene di volumi che occuperanno Roma dal 29 al 31 maggio. Torna quindi la “Tribù dei Lettori – Festa della lettura con i ragazzi”, che in questa quinta edizione, accoglierà nei tepee 40 tra editori italiani e stranieri e più di 800 titoli da leggere e sfogliare durante tutto il periodo della manifestazione. Una pacifica invasione di piazze, strade, giardini, librerie dove sono in programma oltre 70 appuntamenti gratuiti: reading, incontri con gli autori, spettacoli, laboratori, mostre e appuntamenti speciali pensati per grandi e piccini. Ad integrare l’offerta i Pic-nic letterari a Villa Borghese. Un menù giornaliero di quattro proposte letterarie per una lettura libera e gratuita da gustare nel parco, accompagnata da una piccola merenda biologica su una comoda coperta per stendersi sull’erba.

NAPOLI: al Museo PAN, il 30 e 31 maggio alle ore 17,15 si terrà lo spettacolo “Regine di cuori”, un “reading teatralizzato” da “Storie e leggende napoletane” di Benedetto Croce che, come evocato dagli spettatori, entrerà in scena ad introdurre lo spettacolo. Entreranno quindi le attrici, per provare il reading in programma per la settimana successiva. Cominceranno così a rivivere le nobildonne napoletane del ’400 e ’500 che in maniera partecipata e sofferta racconteranno le loro storie.