Usate da tantissimo tempo i post-it – i fogliettini colorati che si staccano e si attaccano ovunque per ricordare le cose da fare – e probabilmente non sapete che forse li avete sempre staccati nel modo scorretto dal loro blocchetto. Inventati nel 1974 da tal Specer Silver, i post-it si sono rivelati importantissimi nel corso del tempo e nonostante l’introduzione di nuove tecnologie, sono riusciti a conservare il loro imprescindibile valore. Siamo sbadati, presi da mille cose e da mille pensieri e i post-it ci ricordano ciò che non dobbiamo assolutamente dimenticare.

Ebbene, dopo moltissimi anni di utilizzo, un project manager e blogger olandese, Martin Schapendonk, ci fa sapere che molto probabilmente abbiamo staccato i post-it sempre in modo scorretto, inficiando così sulla qualità della loro presa. A quanto pare quasi tutti noi stacchiamo i post-it dal blocchetto partendo dal basso verso l’alto. Ecco, questo metodo comporterebbe la conseguenza che la colla presente sul post-it non faccia più molta presa e che il foglietto tenda a staccarsi.

Qual è il metodo corretto per staccare i post-it dunque? Secondo il blogger olandese sarebbe quello di staccarli da sinistra verso destra, partendo dalla parte del blocchetto in cui è presente la striscia di colla. Grazie a questo metodo – che sembrerebbe essere in definitiva quello corretto – la tenuta dei post-it è massima e il foglietto non tende a staccarsi o a piegarsi.