Non che io sia nuovo a vicende di questo tipo, visto che sono cresciuto in un paese il cui parroco ha ingravidato la figlia della catechista, ma avrei comunque voluto vedere le facce delle anziane penitenti, in prima fila appena sotto l’altare, quando padre Geronimo Moreira, della parrocchia di Nostra Signora della Concezione di Gaviao, in Brasile, ha annunciato urbi et orbi che avrebbe dovuto lasciare l’abito talare e che quella sarebbe stata la sua ultima messa. Motivazione? Don Geronimo non solo è fidanzato, ma sta per diventare padre, stavolta biologico.

La relazione con Emilia Carneiro dura da ben sei anni, “dal 20 settembre del 2007”, come ha spiegato il futuro spretato ai suoi allibiti parrocchiani, anche se all’inizio si trattava soltanto di una tenera amicizia e, cosa importante, lui era ancora solo un seminarista. Presi i voti nel 2009, Geronimo continua a frequentare la fanciulla, finché, nel 2012, rotti gli indugi, si decide a baciarla. Poi, si sa come vanno queste faccende: una cosa tira l’altra e nel maggio del 2013 Emilia si ritrova incinta, evidentemente non per l’intervento dello Spirito Santo. A questo punto, Geronimo ha deciso di prendersi le sue responsabilità di padre, sia in un senso che nell’altro, e ha dato le sue dimissioni. Sogna di portare all’altare la sua Emilia – ma servirà una dispensa speciale di papa Francesco; intanto manterrà la famigliola con un lavoro terreno: farà il falegname. Devo averla già sentita da qualche parte, ma non ricordo dove.

photo credit: pov_steve via photopin cc