Nonostante le previsioni meteo che si annunciano tutt’altro che buone, quello in arrivo sarà un weekend da “bollino rosso” per il traffico, come c’è da aspettarsi in occasione delle festività. I ponti del 25 aprile e del 1° maggio, quest’anno particolarmente lunghi, spingeranno molti italiani a mettersi in macchina per raggiungere le mete delle vacanze primaverili.

Per loro, e per tutti coloro che si troveranno sulle autostrade nei giorni del weekend, l’Anas ha predisposto un piano dedicato all’ondata di viabilità straordinaria che ci aspetta tra un ponte e l’altro. Giornate nelle quali sarà vietato il passaggio su strade e autostrade dei mezzi pesanti con massa superiore a 7,5 tonnellate. Per loro stop forzato tra le 8 e le 22 anche fuori dai centri abitati il 25 e 28 aprile, il 1 e il 5 maggio.

Sotto la lente il pomeriggio del 24 aprile, tutta la giornata del 27, il 28 dalla sera e infine la giornata del 5 maggio, momenti più delicati per le partenze di massa. Per monitorare la delicata situazione, è stato aumentato il personale Anas operativo sulle arterie nazionali, ovviamente in collaborazione con forze dell’ordine, Comuni, Regioni e Prefetture. Oltre mille i mezzi attivi sul territorio, dotati di localizzatori satellitari e telecamere che forniranno le immagini del traffico in tempo reale.

In particolare, sarà intensificata la sorveglianza sugli itinerari turistici e sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria dove è prevista la riduzione lungo l’intero tracciato dei cantieri mobili. Tutte le informazioni aggiornate saranno disponibili via telefono al numero a pagamento Pronto Anas 841148, via Internet sul sito stradeanas.it/traffico oppure attraverso l’app gratuita ‘Vai Anas Plus’.