Dopo l’imponente successo di Pier Luigi Bersani alle primarie del centrosinistra, definito dopo il ballottaggio di domenica 2 dicembre, questi sono i commenti di alcuni tra i maggiori esponenti del Partito democratico.

Romano Prodi, ex presidente del Consiglio, ha dichiarato a RaiNews24: “E’ stata una gran bella giornata. Gli elettori erano tantissimi e hanno votato con felicità. Forse per questo Renzi ha avuto un risultato inferiore. Lui ha fatto una campagna intelligente e forte, ma negli ultimi giorni ci sono state polemiche che gli elettori delle primarie non amano. Le primarie servono per il futuro. Adesso il Pd deve essere unito. Bersani deve andare avanti nel rinnovamento. Ora ne ha la forza e i voti“. L’ex premier ha poi aggiunto: “Gli sconfitti sono quelli che non volevano le primarie. Lo strumento delle primarie è indispensabile per un grande partito moderno. Bersani dovrà fare in modo che i candidati alle elezioni provengano dalla base. Se vuole rinnovare il partito, deve farlo funzionare“.

Massimo D’Alema, il grande bersaglio e arcinemico di Renzi, ha commentato a La7: “Sono rilassato, ora posso lavorare tranquillamente senza dare battaglia. Il problema era che Renzi era il candidato di tutti contro di noi. Renzi ha avuto un grande successo che spero capitalizzi. Il suo consenso è fondamentale per andare alle elezioni, perché non so quanti dei suoi consensi sono del Pd e quindi è molto importante che Renzi mobiliti questo patrimonio verso le elezioni. Lui è una delle maggiori personalità del Pd e ha rappresentato un’istanza di rinnovamento, è una risorsa”.

L’ex sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, ha dichiarato a RaiNews24: “Ora Bersani si trova ancora più legato a Vendola. L’affermazione di Bersani faciliterà il ritorno in scena di Berlusconi. Per avere una maggioranza in parlamento Bersani avrebbe dovuto puntare sul porcellum. Come farà a governare solo con Vendola, come farà a imbarcare Casini e altri? Io non sono per Renzi, ma lui avrebbe evitato il rischio di una campagna elettorale Bersani contro Berlusconi. Berlusconi non si sarebbbe mai presentato contro Renzi, mentre ora lo potrebbe fare“.

LINK UTILI

Primarie centrosinistra ballottaggio: Bersani, il viaggio lo facciamo assieme

Primarie centrosinistra ballottaggio: Renzi, ho sbagliato qualcosa, vi chiedo scusa

Primarie centrosinistra ballottaggio: Bersani vince a mani basse

Primarie Pd: Pier Luigi Bersani trionfa su Matteo Renzi

Primarie centrosinistra ballottaggio: calo affluenza e polemiche sull’ammissione

photo credit: World Economic Forum via photopin cc