Nella serata di lunedì 26 novembre si è consumato il primo grande duello a distanza ravvicinata tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi dopo il primo turno delle primarie del centrosinistra. I due contendenti al ballottaggio di domenica 2 dicembre si sono alternati nello studio di Rai Tre dove è andato in onda il programma “Che tempo che fa”, condotto da Fabio Fazio.

Sul ballottaggio, Bersani ha dichiarato: “E’ una partita aperta. Vorrei far notare che io ho insistito per le primarie aperte e, a differenza di Renzi, anche per il ballottaggio, senza il quale oggi avrei già vinto. Non mi sembra giusto che il candidato a guidare il Governo non abbia il 51% degli elettori”.

Il segretario del Pd ha poi lanciato una frecciata al centrodestra: “Dopo queste primarie il centrosinistra si rafforzerà. Inviterei tutto il sistema a fare così. Questi sono i nuovi partiti, dove non c’è l’uomo solo al comando, altro che ghe pensi mi”. E ancora: “Noi stiamo mettendo in moto la politica. Spero che avremo delle imitazioni in giro, noi da soli non bastiamo”.

Che futuro per Renzi in caso di vittoria bersaniana? “Ci sarà un congresso, e anche lì faremo delle primarie. Nella battaglia di Renzi c’è uno stimolo importante. Ma non sono d’accordo quando lui dice di essere un innovatore, mentre io sarei l’usato sicuro. Sicuro mi piace, usato non lo butto, se però si riconosce che in quell’usato ci sono più riforme vere che chiacchiere. Vorrei dimostrare a Renzi che si può cambiare con i fatti, non con le parole“. E se invece vince Renzi, cosa accadrà a Bersani? “Io sono tranquillissimo. Credo di avere fatto il massimo sforzo. Continuerei ad essere il segretario fino al congresso, poi dovrà girare la ruota. Con tutto quello che ho fatto per avere le primarie, come si può pensare che io non chieda la partecipazione? Chi ha esperienza deve aiutare a fare girare la ruota, non deve essere buttato via”.

E l’apertura all’Idv? “In realtà non mi risulta. L’Idv, dopo tutti gli attacchi frontali degli ultimi mesi, ha scelto di non comportarsi da forza di governo”.

LINK UTILI:

Primarie centrosinistra: Renzi da Fazio, il ballottaggio è un referendum per il futuro

Primarie centrosinistra: Vendola, al ballottaggio dovranno tenerci in considerazione

Primarie centrosinistra: Renzi, risultato straordinariamente bello e affascinante

Grillo e la follia delle primarie