Nel dibattito tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi, organizzato dalla Rai nello Speciale Tg1 di mercoledì 28 novembre, inerente al ballottaggio per le primarie del centrosinistra del 2 dicembre, alcuni degli argomenti erano di taglio politico stretto. Ad esempio il tema delle alleanze tra il Pd e le altre forze politiche.

Bersani: “Io sto organizzando il campo dei progressisti. Abbiamo stretto un patto con Sel e i socialisti e credo che dobbiamo rivolgerci in modo aperto a posizioni di centro, moderate ed europeiste che rifiutino revival berlusconiani e populisti, anche di destra e di estrema destra. Sarà un alleanza? Non lo so, credo che valga la pena indagare se è possibile un’intesa”. Renzi: “Certe ipotesi di alleanze profumano di inciucio, abbiamo già dato. Mi hanno fischiato quando ho detto di prendere i voti del centrodestra e allora che facciamo, un franchising con Casini per i voti dei moderati?”.

E qui si sono accesi gli animi. Il segretario: “L’ultima volta che abbiamo fatto tutto da soli, ha vinto Berlusconi”. Il sindaco: “Quando siamo andati da soli l’ultima volta avrà pure vinto Berlusconi, ma quando abbiamo fatto le grandi alleanze c’è sempre stato qualcuno degli alleati che ci ha fatto cadere. A furia di tenere tutti insieme si finisce come l’Unione. Tu hai tanti che ti dicono sì perché sperano di essere retribuiti con un posto. Se noi vinciamo, non vorrei che ci rimandassero a casa un’altra volta dopo due anni perché ci si è messi a discutere tra chi l’agenda Monti la vuole e chi no”.

Sulla mancata legge contro il conflitto d’interessi. Renzi: “Non abbiamo fatto una legge quando eravamo al governo noi, e ci siamo stati due volte. Non esserci riusciti è la dimostrazione più drammatica del nostro fallimento. Nei primi 100 giorni di governo si dovrà risolvere questo problema, che in Italia ha un nome e cognome, l’ex presidente del Consiglio”. Bersani: “Certo, è stato un limite, ma bisogna intendersi. Ci vuole una legge sull’incompatibilità e una sull’antitrust nelle telecomunicazioni. In ogni settore economico ci deve essere concorrenza. Il nostro limite è stato quello. Se l’avessimo fatto, oggi il Paese avrebbe qualche curva di meno”.

LINK UTILI:

Primarie Pd ballottaggio: il dibattito Tv Bersani-Renzi finisce in parità

Primarie Pd ballottaggio: Bersani e Renzi, abbatteremo i costi della politica

Primarie Pd ballottaggio: evasione e politica industriale secondo Bersani e Renzi

Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi divisi e uniti su Rai 1

Primarie centrosinistra: risultati definitivi, ballottaggio Bersani-Renzi