Il candidato sindaco del Partito Democratico per la città di Milano sarà Giuseppe Sala. L’ex commissario del governo per Expo Milano 2015 Beppe Sala ha vinto le primarie del centrosinistra a Milano con il 42% delle preferenze seguito da Francesca Balzani con il 34% e a seguire Pierfrancesco Majorino e Antonio Iannetta.

Beppe Sala appena saputo l’esito delle primarie ha detto: “Mi sento felice, ha vinto Milano con primarie fatte bene, con i quattro candidati e tanta gente”. 

Lorenzo Guerini, vicesegretario del Pd, si è congratulato con un tweet: “A Milano la bellezza della democrazia. Congratulazioni a Sala. Ora tutti insieme per vincere a giugno” e anche Matteo Renzi chiama Sala “per un in bocca al lupo a Beppe”.

La seconda classificata Francesca Balzani si complimenta con Sala e dichiara: “Faccio i miei complimenti a Beppe Sala che ha fatto certamente un buon risultato. Spero di vederlo quanto prima per iniziare a ragionare insieme con lui per come arrivare insieme vittoriosi alla sfida di giugno”.

Il sindaco di Milano, in carica, Giuliano Pisapia ha assicurato il suo sostegno a Sala: “E’ stato un risultato positivo, sono contento di come è andata Francesca Balzani e complimenti a Sala per il suo successo. Con un elettorato che dà un forte segnale a sinistra non può non esserci continuità. Sono state primarie partecipare e combattive. Il sindaco, come gli altri candidati, sosterrà Sala”.

Il premier Renzi risponde a Beppe Grillo che aveva accusato le primarie di Milano di essere “taroccate” dal voto dei residenti cinesi: “ Hanno sempre da ridire sulle nostre primarie, quelli che mandano cinquanta persone a fare click. Si lamentano delle nostre primarie con migliaia di persone, siamo gli unici ad avere il coraggio a farle, gli altri si mettono a fondo campo e parlano”. 

Infatti Beppe Grillo, nel suo blog, attraverso i social ha scritto:  “Le primarie Pd sono taroccate. Il candidato sindaco Pd a Milano non sarà scelto dai milanesi o dai militanti Pd (esistono ancora?) ma da cinesi che sanno a malapena parlare l’italiano. Un #PdMadeInChina”.

L’affluenza delle primarie è stata buona nei 150 seggi aperti che hanno raccolto circa 60 mila voti.