United Colors of Benetton.

Quando leggo il nome di questo brand, mi vengono subito in mente campagne pubblicitarie controverse che si concentrano su temi sociali come la razza, la politica, la sessualità.

Durante tutti gli anni ’90, queste campagne hanno sempre sollevato questioni sociali, culturali ed etiche con le loro immagini scioccanti e talora drammatiche che poco avevano a che fare con i vestiti.

Per questa primavera estate 2013, il brand ha scelto, invece, di celebrare un gruppo di nove personalità internazionali che sono riconosciute per la loro forza, la loro passione, e la loro diversità.

Ognuno con la propria differente storia, ma con una cosa che li accumuna con Benetton: l’impegno per promuovere la tolleranza e il multiculturalismo.

La campagna, che include anche una serie di video, presenta ogni modello/a che condivide lasua personalità unica e discute la sua interpretazione del colore.

Oltre a promuovere la nuova collezione Benetton, la campagna supporta anche la Fondazione UNHATE.

Attraverso campagne di comunicazione e le iniziative nelle comunità locali, la Fondazione UNHATE mira a lottare contro tutte le forme di discriminazione attraverso la promozione di azioni positive nella lotta globale per i diritti umani.

Una limited edition di t-shirts con immagini di questa campagna sarà presto in vendita in tutto il mondo, e tutti i proventi raccolti saranno devoluti alla Fondazione UNHATE.

E quando la moda è attiva e cerca di cambiare il mondo, non possiamo che esclamare “chapeau Benetton”.