Puoi guardare il mondo in due modi.

Normalmente, stando in piedi o seduto.

Oppure in modo capovolto, a testa in giù.

Ed è forse così, che dovremmo metterci ogni tanto.

Per giocare.

Per cambiare prospettiva.

Per guardare oggetti e situazioni da un’altro punto di vista e scoprire che, magari, per quel problema ci sono infinite soluzioni.

Nella campagna ss 2013 di Kenzo i direttori creativi Carol Lim and Humberto Leon hanno ingaggiato l’artista Jean-Paul Goude che ha letteralmente capovolto i modelli Ming Xi e Jester per un risultato splendido.

L’atmosfera elettrizzante, piena di energia con uno sfondo rosso fuoco ci spinge alla libertà, alla spontaneità e, perché no, alla sfacciataggine.

Proprio questi ultimi i valori che, da sempre, ci riportano allo spirito di Kenzo.

Per non parlare della stampa mimetica leopardata che ci fa viaggiare.

Destinazione?

Le vivaci giungle asiatiche piene di sfumature mandarino, giallo senape e turchesi.

Perchè il termine “surreale” può avere molti significati.

Molte interpretazioni.

E Kenzo l’ha interpretato in maniera eccellente.