Tempo di consapevolezze quello dell’arrivo della primavera.

Vocine sopite della coscienza escono dal letargo tra sciarpe e cappotti  e vanno a disturbare tutte le giovani donzelle di questo mondo.

Come dei piccoli fantasmi, sono sempre lì, vicino allo specchio e svolazzano intorno a te mentre provi i vestiti della scorsa estate.

In mano hanno una sorta di orologio e con un ghigno soddisfatto ti ricordano che, anche per quest’anno, è iniziato il conto alla rovescia per la fatidica prova costume.

Panico. Ansia. Rimorsi. Pass per la palestra regalati da un amico personal trainer buttati non si sa dove.

Del resto lo sapevamo. Come tutti gli anni in questo periodo: lo sapevamo.

Niente scuse, quindi, e forza col solito giro.

Palestra, per rinnovare l’abbonamento (ma dove eri finita? Ma come non mi hai visto, sono sempre stata qua).

Profumeria, alla ricerca di creme rassodanti miracolose.

Centro estetico, per vedere se magari è rimasto, per caso, un corpo nuovo da scambiare col proprio.

Dimentico la parte più importante e, fortunatamente, la più divertente: la scelta del costume.

Quali costumi saranno il must have per l’Estate 2013?

Sicuramente una delle tendenze più importanti è quella del ritorno alla sobrietà e all’eleganza.

In una parola: semplicità.

Niente di meglio, dopo aver visto eccessi di tutti i tipi.

Ritratti Milano propone, nella sua collezione Primavera Estate 2013, costumi molto femminili, in cromie scure.

Per le più audaci, le proposte vertono su costumi due pezzi e interi colorati e vivaci, che mantengono comunque l’eleganza delle linee.

Un omaggio alle forme femminili che vengono risaltate dal taglio di tali proposte.

Un omaggio alla classe, quella vera che è innata in ogni donna e che sta a noi saper mostrare.

(Seguitemi anche su Lookdarifare)