Che Jefferson Hack sia un genio creativo del futuro, questo lo sapevamo tutti.

Che Tod’s riesca sempre a coniugare la tradizione di anni di esperienza con l’innovazione, beh, sapevamo anche questo.

Bene, per la Primavera Estate 2013 arriva un progetto molto interessante che vede protagonista un brand che unisce il noto editor inglese al mondo della più alta qualità italiana nelle calzature: Tod’s No_Code.

Nata dal desiderio di Tod’s e Jefferson Hack di sviluppare una scarpa perfetta sia da uomo che da donna, per un viaggiatore globale, che lavora e vive senza limiti, sempre un passo avanti, la nuova collezione Tod’s No_Code rompe le convenzioni e supera le abitudini, le distinzioni tra notte e giorno, tra codici formali o casual, tra business e tempo libero.

«La collezione Primavera-Estate  2013 ha una sensibilità tipicamente londinese.

Il suo nome è “London Calling” ed è un ritorno a Londra e, in particolare, a East London”, spiega Jefferson Hack.

Il cast che interpreta il mood della collezione è composto da sei giovani artisti, che lavorano a Londra nel mondo della musica, della moda e del cinema e dell’arte e che rappresentano appieno lo spirito di una delle città più dinamiche del mondo per la cultura e lo stile.

«I membri del cast sono viaggiatori globali sempre in movimento», spiega Jefferson Hack.

«Mescolano l’eccentricità inglese e un senso dello humor per la moda che si riscontra nella collezione».

Per il lancio di questa collezione si è pensato ad un’iniziativa digitale: dal sito www.todsnocode.com, dedicato al progetto e dove è possibile acquistare la collezione, gli utenti che si registrano possono ricevere un booklet in edizione limitata in omaggio dove, attraverso la realtà aumentata, possono accedere a dei contenuti speciali come video e interviste ai personaggi del cast.

Mai interpretazione fu tanto più esatta del concetto di “engagement” nell’era digitale.