Colore, colore, colore.

Nulla di meglio per le sneakers che ci accompagneranno durante l’estate alle porte.

Continua il successo di Playhat per la primavera estate 2013 ed il marchio lo festeggia con un esplosione di colori, dalle tinte tenui, ai colori forti fino ai fluo, mantenendo comunque nuance più tenui per chi non ama azzardare o per i meno young.

Si perché Playhat è la sneaker per tutte le età, fa impazzire i più giovani per i colori, ma stanno bene a tutti perché grazie all’utilizzo di materiale di altissima qualità  e la suola interna interamente in lattice naturale e antibatterico, dotata di antishock, sono estremamente confortevoli.

Colori accesi in contrasto con i dettagli bianchi dei lacci, della suola e del cerchio, impronta digitale della sneakers Playhat.

La linea color è decisamente quella che più ha il sapore della primavera, si accende di colorazioni d’arcobaleno, forse un po’ più femminile, di sicuro pensata per un pubblico internazionale.

Dove nascono le calzature Playhat? Nel distretto calzaturiero marchigiano, of course.

Nel 2008 il sogno del designer Matteo Marziali diviene realtà.

Matteo vive la sua adolescenza in giro per il mondo nelle principali capitali della creatività e dell’innovazione, formandosi all’interno di una cultura cosmopolita e underground.

La sua anima più curiosa ha potuto in questi luoghi sperimentare ed assaggiare una nuova genialità ed originalità nel design e nel mondo del fashion, sviluppando in lui una vena artistica vivace e colorata.

Dopo i tanti viaggi e le esperienze raccolte in giro per le capitali europee, Matteo decide di rientrare nel suo Paese d’origine e stabilirsi nella provincia di Macerata, dove attualmente vive e lavora.

Playhat significamanifattura artigiano-locale di altissima qualità, respiro internazionale, anticonformista e versatile, ma anche tendenza e, soprattutto, 100% made in Italy.

(Seguite Valentina su Lookdarifare)