Per la collezione Primavera-Estate 2014, il Direttore Creativo Bruno Frisoni rivisita i codici essenziali della maison: il tacco Virgule, la linea Prismick e la fibbia della nuova linea U-Look. Giocando con il concetto di dualità, la collezione di accessori oscilla fra costruttivismo e sensualità e trae ispirazione dalla natura e dal design.

La linea di accessori U-Look introduce una fibbia dalla forma nuova. Costituita da due strutture a U che si uniscono a calamita , si fa interprete dell’eredità vivente e altamente simbolica di Roger Vivier. La fibbia è il tratto distintivo per antonomasia, il codice per eccellenza, un logo ante litteram.

A lato di questa novità, due silhouette emblematiche confermano tutta la loro iconicità: il tacco Virgule, segno d’interpunzione indispensabile delle collezioni, e la linea di borse e scarpe Prismick, dai toni 3D e geometrici. Per la primavera estate 2014, queste due linee giocano con la trasparenza del vinile e i riflessi.

E poiché i sogni sono il punto di partenza dei desideri, per questa parigina romantica Bruno Frisoni realizza una collezione ricca di ornamenti e materiali. Il tema dei fiori attira tutti i know-how d’eccezione. Una stampa esclusiva prende spunto dai paesaggi di Klimt per svilupparsi su sofisticati sandali da giorno e pochette.

Questa collezione ha tutti i tratti di una donna sexy e dall’anima molto parigina, in cui gli opposti si attraggono: tondeggiante o lineare, dinamica o sensuale, grafica o floreale.

“Nulla di irrealistico, solo qualche tocco di lusso sfrenato” confida Bruno Frisoni.

(Seguite Valentina su Lookdarifare)