Elegante, sobria e seduttiva è la donna di Alberto Guardiani per la stagione primavera/estate 2014.

Una collezione da sogno dove l’eleganza dei dettagli è ispirata al fascino esotico femminile di Shanghai, Singapore e Tokyo: un mix dominato dalle classiche e raffinate atmosfere di In the mood for love e da quelle più contemporanee di Lost in translation accompagnate dalle grintose immagini dei paradisi del surf del sud est asiatico.

Un’eleganza ricercata nelle forme, nella scelta dei materiali e dei colori, accennata e allo stesso tempo energica, ma mai sfrontata. Un’esaltazione della classe e della raffinatezza orientale che passa dalla tradizione alla modernità in un guardaroba dove l’estremo oriente è protagonista.

Materiali ricercati come il vitello laminato al laser graffiato, effetto used e iridescente, il rettile e il psychedelic pony, l’anguilla stampa bambù e il tessuto tecnico reticolato con effetto see- through si accostano alla grazia di dettagli e decorazioni a ricciolo, che richiamano le incisioni delle onde dell’artista Hokusai, il piping a contrasto richiamo dei qípáo cinesi, i colori cangianti che ricordano i ricami e le stampe dei kimoni giapponesi e dettagli tecnici dell’abbigliamento da surf.

Per forme, colore e dettagli seduce il sandalo d’orsay a stiletto RAQUEL: femminile e dal sapore esotico grazie alla tomaia in camoscio color rosso cremisi o in rettile con venature dorate. Entrambi tacco 105 mm, con tomaia impreziosita dal piping in camoscio nero a contrasto.

Con la stessa tomaia in camoscio rosso con piping nero a contrasto è presentato anche in versione flat con il sandalo ALISON, dal cinturino alla caviglia e un basso platform 20 mm.

Le altezze sono quindi le protagoniste. Il modello ANITA è un sandalo con zeppa 120 mm in vitello con stampa reticolare e tomaia traforata o in camoscio nero con tomaia in anguilla stampa bambù con piping nero a contrasto. SALLY è un sandalo con tacco 50 mm rivestito invitello a stampa reticolare effetto optical o in rettile o in vitello laminato silver abbinato a una tomaia in vitello e camoscio con una particolare decorazione a ricciolo. Gli stessi motivi del tacco Sally son riportati sul sandalo DENISE, una scarpa con tacco 90 mm e tomaia in vitello traforato con decoro a ricciolo black and white o in camoscio taupe con piping blu royal in tinta con il tacco.

Il modello BLONDIE si distingue invece per un tacco a stiletto 120 mm e una punta affusolata e leggermente bombata. Spazia dalle classiche pump in vernice, alla decolleté con cinturino incrociato in psychedelic pony fino alla Mary Jane con tallone aperto in tessuto tecnico reticolato a contrasto con la punta in suede color terra cotta o in vitello laminato silver.

Ma le vere novità comprendono la nuova slipper, in suede colorato o in psychedelic pony a contrasto con il piping, le HILTON d’orsay insieme alle Oxford GIULIETTA con aperture laterali che lasciano intravedere il piede e le rendono più leggere e primaverili.
Il modello SHARK’S BOOT nella versione estiva presenta una tomaia in nabuk lavato a contrasto con quello laminato effetto used del tallone e il top è traforato ma in bianco avorio, mentre il fondo bicolor a “dente di squalo” è super light con impunture in cuoio lavato.