Sarà un tribunale speciale a decidere il futuro di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò italiani arrestati con l’accusa di avere sparato a due pescatori indiani. I due militari saranno trasferiti a New Delhi, dove sarà costituito un tribunale in collaborazione con il governo centrale che avrà il compito di risolvere questo complicato caso internazionale. E’ passato ormai quasi un anno dall’incidente, avvenuto il 15 febbraio scorso al largo delle coste del Kerala, mentre i due marò si trovavano in servizio di sicurezza anti-pirateria a bordo della petroliera Enrica Lexie.

Soddisfatto il collegio di avvocati che si occupa della difesa dei nostri connazionali. Alle 14 ora locale, le 9.30 in Italia, Latorre e Girone saranno trasferiti da Kochi nella capitale indiana. Il processo di primo grado a loro carico, istuito nella città di Kollam, era stato più volte rimandato proprio in attesa della decisione della Corte suprema sulla giurisdizione, arrivata oggi. L’inizio delle udienze a New Delhi potrebbe mettere la parola fine al lungo peregrinare dei due marò da Kollam a Kochi, nel Kerala, in attesa che si decidesse sul da farsi. I due militari hanno avuto una pausa solo nel periodo natalizio, quando è stato concesso loro di trascorrere un breve periodo di vacanza in Italia (foto by Infophoto).