La prima edizione del talent di moda Project Runway Italia è ufficialmente terminata e il nuovo gigante della moda è stato scelto. Ma prima di svelarlo facciamo un recap della puntata.

Eva ha aperto la puntata spiegando l’ultima prova che hanno dovuto affrontare i tre stilisti rimasti: Marco, Giorgia ed Elena. I concorrenti dovevano creare una collezione completa di 12 outfit, avendo a disposizione 10 settimane per realizzarla e un budget di 8000 euro. Per la nuova prova i concorrenti hanno abbandonato il loft per tornare ognuno nel loro paese d’origine: Elena vicino a Torino, Giorgia a Napoli e Marco ad Acri. Il mentore Ildo Damiano è andato poi a trovarli per vedere come procedevano i lavori.

La prima a ricevere la visita è Elena, che presenta la sua collezione ispirata al mondo dello sportswear, giocando con i contrasti dati da tessuti leggeri e quelli più pesanti, con alcuni dettagli realizzati a mano dalla stessa. Con le sue creazioni Elena ha voluto portare una visione nuova per un look street e quotidiano, con toni freschi. Dopo la stilista piemontese Ildo va a trovare Giorgia, che presenta a sua volta la sua collezione ispirata all’ospedale delle bambole, dove queste vengono aggiustate, accostandolo inevitabilmente al mondo pulp delle bambole “assassine”.

Per ultimo il mentore è andato a trovare Marco ad Acri, dove ad aspettarlo c’era lo stilista con la famosa nonna alla quale è molto affezionato. Qui Marco presenta la sua collezione con ispirazione al mondo monacale, che vanno a ricordare la sua infanzia, quando le scuole che frequentava erano vecchi conventi e vedeva sempre passare delle monache. La chiesa ha sempre ispirato lo stilista, complice anche il silenzio al suo interno, essenziale secondo lo stilista per riuscire a riflettere.

Passate le 10 settimane gli stilisti sono tornati poi nel loft per completare le loro creazioni, alloggiando nell’esclusivo e lussuosissimo Hotel Maison Moschino. Tra i primi bisticci dati dall’ansia, alcuni problemi con la creazione degli outfit e imprevisti nello stirare i tessuti, gli stilisti continuano con il loro lavoro negli ultimi due giorni prima della sfilata. Durante gli ultimi giorni gli stilisti hanno ricevuto altri consigli utilissimi in fatto di sfilata da Alberta Ferretti, consigliando di puntare soprattutto sui primi e gli ultimi outfit che escono sulla Runway, senza dimenticarsi che questi devono essere sì originali e scenografici, ma anche reali ed indossabili nella vita reale.

In occasione dell’ultima sfilata, dato il numero di outfit creati, gli stilisti hanno fatto dei casting per trovare le modelle mancanti, che poi si sono recate a fare i relativi fitting nel loft, ma anche le prime prove per accessori, trucco e parrucco.

Il giorno dell’ultima sfilata è arrivato: gli stilisti si recano così alla location esclusiva che ha ospitato lo show: il Palazzo del Ghiaccio di Milano. Nonostante le prime ansie nel vedere un posto così immenso, gli stilisti si apprestano a ritoccare gli outfit e vestire le modelle complete di accessori, trucco e parrucco. Dopo un saluto veloce ai parenti accorsi per la sfilata, Eva è scesa in passerella per annunciare gli stilisti e i giudici: Alberta Ferretti e Tomaso Trussardi sono stati affiancati da ben due giudici d’eccezione: Dean e Dan Caten, creatori di Dsquared2. Per l’ultima volta di questa prima stagione, “let’s start the show!”.

A sfilare per primo è stato Marco, sempre emozionato, seguito da Giorgia e Elena; tutti e tre prima di far sfilare le modelle hanno spiegato nuovamente l’idea che si celava dietro le loro creazioni. Tra l’entusiasmo del pubblico, tra cui anche i concorrenti eliminati durante le scorse puntate, tutti pronti a tifare per i tre stilisti.

A show terminato, si spengono le luci sull’immensa location, che a sua volta si svuota, rimanendo solo i cinque giudici. A questo punto gli stilisti salgono sulla passerella per sapere il verdetto finale. La terza classificata è Giorgia. La stilista napoletana non può che ricevere complimenti per la sua collezione e tutto il lavoro, trovando Tomaso soddisfatto, perché nel creare una collezione del genere, bastava un soffio per cadere nel trash. Nonostante i primi abiti fossero ironici e rispecchiassero a pieno il tema scelto dalla stilista, Alberta si chiede cosa c’entrasse l’ultimo abito, con meno dettagli rispetto a quelli precedenti, per questo Dean e Dan avrebbero consigliato di usare la stessa stampa con bambole degli outfit precedenti.

A rimanere sulla passerella Marco e Elena. Per lo stilista siciliano, Alberta ammira la sua creatività, ma sperava in una collezione più realista, mentre Dean e Dan credono che la collezione sia troppo creativo e poco commerciale e Tomaso pensa ci sia ancora molto da lavorare, se bene gli accessori siano azzeccati. Elena trova invece dei giudici stupiti per il suo cambiamento, difatti Alberta ha visto una persona nuova. Eva invece apprezza i ricami su una collezione così sportiva, e trova che tutta la competizione l’abbia aiutata a crescere e migliorare parecchio.

A vincere la prima edizione del talent di moda è Marco. Nonostante le note negative, lo stilista ha ricevuto complimenti da Tomaso per lo styling tra outfit, trucco, parrucco e accessori e, soprattutto, per essere sempre stato coerente in ogni sfida, senza mai perdere di vista il suo stile personale.