Perché il presidente della Russia Vladimir Putin camminerebbe come un pistolero? Si tratta di una domanda che devono essersi fatti davvero in tanti se qualcuno ha addirittura finito per compiere uno studio su questa faccenda. A svelare il mistero della particolare camminata di Putin sarebbero stati alcuni esperti olandesi, guidati da Bas Bloem, professore di Neurologia del Radboud University Medical Centre.

Ebbene, secondo quanto si legge sulla rivista scientifica British Medical Journal, il particolare modo di camminare di Vladimir Putin, a mo’ di pistolero, sarebbe un residuo dell’eredità lasciata dal tempo in cui avrebbe trascorso nel Kgb. Sarebbero stati proprio gli addestramenti e il retaggio della disciplina militare ricevuti da giovane a fargli adottare quella particolare camminata. I ricercatori avevano iniziato a studiare la camminata di Putin credendo che il presidente russo fosse affetto da Parkinson precoce ma dopo aver analizzato una serie di video, avrebbero rintracciato il motivo di quel curioso incedere proprio nel suo passato di membro del Kgb.

I ricercatori non hanno analizzato solo la sua camminata ma anche quella di altri uomini politici russi o alti ufficiali (fra questi anche il primo ministro Medvedev), notando che la caratteristica da pistolero era presente un po’ in tutti. A dare la prova definitiva di quanto asserito vi sarebbe stata anche l’analisi di un vecchio manuale di addestramento utilizzato dal Kgb, che spiegava come adottare quell’andatura, per ragioni di sicurezza e di prontezza.