Per gli appassionati di misteri politici e di gossip di alto livello internazionale, la storia che vede coinvolti il Presidente russo Vladimir Putin e la sua fidanzata, l’ex ginnasta Alina Kabaeva, potrà risultare davvero avvincente. I media russi hanno infatti rilanciato l’ipotesi che la compagna del leader del Cremlino possa essere incinta o aver addirittura già partorito. Notizie ufficiali non ve ne sono e quindi tutto ciò che sta circolando in questo momento non è altro che il frutto di puro gossip.

In realtà, le voci circa una probabile gravidanza della fidanzata di Putin erano già circolate da tempo. Come avevamo raccontato in un precedente articolo (cliccate qui per leggerlo), agli inizi del mese di marzo Putin è sparito dalla scena pubblica per diversi giorni. Un’assenza che non è affatto passato inosservata agli addetti ai lavori e che ha subito fatto scatenare le ipotesi più fantasiose: alcuni hanno pensato infatti che la temporanea assenza di Putin fosse legata all’uccisione dell’oppositore russo Nemtsov; altri, più ironicamente, hanno ricordato come l’ultima apparizione in pubblico del presidente russo fosse stata quella a fianco di Matteo Renzi.

Fra tutte le ipotesi, quella che alla fine sembra aver avuto maggior credito, è stata quella che Putin si trovasse in Svizzera per la nascita del figlio, avuto appunto dalla compagna Alina. Una notizia che però non è mai stata né confermata né supportata da altri indizi e che a tutt’oggi non trova alcun riscontro. Se non che, qualche giorno fa la Kabaeva è apparsa ad un evento sportivo, indossando un abito rosso piuttosto ampio, come se volesse nascondere delle forme generose. Se per i media russi il peso della fidanzata di Putin è lievitato perché la donna ha smesso di fare attività agonistica e ha deciso di votarsi alla politica, per altri media (statunitensi in particolare), la donna potrebbe essere incinta o aver addirittura partorito da poco.

Un’ipotesi, quest’ultima, che avvalorerebbe la tesi che Putin sia stato davvero in Svizzera per assistere alla nascita del figlio. Il Cremlino non ha commentato neppure queste notizie più recenti, così come nessun commento è giunto dai diretti interessati. Il mistero continua.