Massimo Noli e Nicola Frau, il duo sardo che si cela dietro lo pseudonimo Quattromani, hanno anticipato la settimana della moda milanese presentando nei giorni passati la propria visione della stagione AW 2014/15.
E lo hanno fatto portando in passerella un’idea precisa di moda, fatta di tagli netti e inedite giustapposizioni materiche, portando così avanti il proprio percorso di sperimentazione che da sempre distingue il brand a cui donano un’anima.

Partendo dal nero assoluto e spaziando per i toni del grigio mélange e del salvia, i lampi di bianco, geranio e giallo avocado già svelano la tendenza della collezione, che vive di forti contrasti.
Ne sono altro esempio gli abbinamenti materici, che trovano nella texture vinilica una vera e propria protagonista per la prossima stagione invernale.

Gonne al ginocchio e inserti di shorts in vernice rivelano infatti una vocazione quanto mai moderna dell’intera collezione, in cui vedono però far capolino anche dress in lana e cady e bluse dalla foggia boxy.
Già, perché i contrasti non potevano che ritrovarsi anche nelle linee, ora più morbide ora più affusolate, che definiscono i capi e che si incontrano nei più diversi abbinamenti.

Quella di Quattromani è così una FW fatta di sperimentazione e ricerca, compresa quella intrapresa nell’universo dei giovani brand con cui dividono la scena.
Basta vedere i cocktail dress in rete laminata, le felpe dal mood sporty e i minibomber nati dalla collaborazione con Alcantara, che per l’occasione ha dato vita a un’inedita stampa Muridae su disegno di Quattromani.
O, ancora, le ankle pump in cuoio con chiusura a cartella nate dall’intesa con Trenta7 di Eleonora Moccia.

Una FW 2014/15 mai banale, come mai banale è lo stile firmato da Massimo Noli e Nicola Frau per Quattromani.