Non si hanno più notizie, da mercoledì pomeriggio, di Michela Manelli, una ragazzina di quattordici anni residente a Bergamo, nel quartiere Colognola.

Anche Yara Gambirasio era scomparsa nel bergamasco, più precisamente da Brembate, alla stessa età di Michela, ma la speranza è quella di ritrovarla sana e salva. Le autorità cercano testimonianze di chiunque possa averla incontrata, o di coloro che possono essere in possesso di informazioni utili al suo ritrovamento.

Michela è uscita di casa per andare a scuola in centro città ma non ci è mai arrivata. Una brava ragazza, mai un colpo di testa, probabilmente agitata a causa del brutto voto preso a scuola, scrive “l’Eco di Bergamo” Poco prima di uscire pare abbia avuto una discussione con i suoi genitori per motivi scolastici. Da quanto è emerso, si è allontanata tra le ore 14.00 e le 15.00 dopo aver preso un brutto voto a scuola.

Al momento della scomparsa, la giovane indossava un giubbino marca Moncler nero lucido, una sciarpa grigia, un paio di jeans, un paio di scarpe grigie ed ha una borsa blu. Il padre di Michela è intervenuto alla trasmissione televisiva di “Chi l’ha visto” e ha lanciato un appello: “Chiunque abbia notizie ci faccia sapere al più presto qualcosa”.

La ragazza è alta 1,65 m, ha occhi e capelli castani (Vedi Foto) dovrebbe avere con sé una centinaia di euro, un telefono cellulare scarico ed un abbonamento dell’autobus. Gli amici ed i familiari si sono subito messi alla ricerca condividendo le informazioni tramite Facebook.

“Questa non è più la mia vita”, è l’ultima traccia scritta su un biglietto, lasciata da Michela ai suoi genitori.

Contattati i carabinieri per la denuncia di scomparsa, chi avesse informazioni sulla ragazza può rivolgersi alle autorità o contattare direttamente il papà di Michela al 327/1855447.