UPDATE: l’Adige ha restituito anche un secondo corpo dei tre ragazzi dispersi nelle aacque questo pomeriggio. Lo hanno riferito i Vigili del Fuoco. Mentre quest’ultimo corpo non è stato ancora identificato, ha già un nome il primo ragazzo recuperato, Adelilah Bahri, 15 anni, riconosciuto dal padre in attesa sull’argine. I sommozzatori dei vigili del fuoco proseguiranno le ricerche nelle prossime ore.

Tre ragazzini dai 12 ai 15 anni originari del Marocco si erano gettati nella tarda mattinata di oggi nel fiume Adige in località Marice a Cavarzere per cercare refrigerio senza però più riuscire a uscire dall’acqua. Dalle 14.45 erano in corso le indagini che hanno portato dopo tre ore di ricerche al ritrovamento di un cadavere dei tre dispersi. Nessuno era riuscito a tornare a riva e la squadra sommozzatori arrivata da Vicenza insieme a carabinieri e Vigili del Fuoco era intervenuta nel luogo. I tre ragazzi si trovavano in un punto in cui la corrente è molto forte.

Solo uno dei ragazzi sapeva nuotare, e la ricostruzione dei fatti sembra porti proprio a dedurre che lo stesso si sia gettato per ultimo in soccorso ai suoi amici per cercare di salvarli dopo aver capito la grave difficoltà in cui si trovavano. Le ricerche nel frattempo proseguono.

LINK UTILI

Muore bagnante a Palinuro ma salva 3 persone da un sicuro annegamento

Agosto 2013 fatale per due ragazze italiane

Morte ad alta quota, 2 alpinisti lasciano la vita sul Monte Rosa