Una sera e una nottata di paura, ma alla fine tutto si è risolto senza troppi problemi. I 16 ragazzi, appartenenti agli scout, dispersi nel pomeriggio del 1° agosto in Calabria, sulle montagne della Sila, sono stati ritrovati all’alba del 2 agosto dai soccorritori e stanno tutti bene.

I giovani, provenienti da San Cesareo (Lecce), stavano compiendo un’escursione in una zona montuosa in provincia di Cosenza. Il luogo era impevio e fitto di vegetazione. Dopo qualche ora, all’inizio della serata, mentre tornavano al campo base, si sono persi, probabilmente a causa dell’oscurità che ha nascosto i punti di riferimento. Hanno dato l’allarme con un cellulare, poi si sono fermati in attesa dei soccorsi. Nessun problema per i ragazzi, a parte il freddo calato nella zona. Alle ricerche, durate per tutta la notte, hanno partecipato il Corpo forestale, i Carabinieri di Rende, il Soccorso alpino e i Vigili del fuoco.