Ha ricevuto nientemeno che la medaglia del Rugby World Cup, donata da Sonny Bill Williams a seguito del trionfo degli All Blacks. Il tutto per ringraziamento alla sua grande passione, nonché a un pizzico di folle coraggio: Charlie Lines, un quattordicenne della Nuova Zelanda, si è infatti lanciato in un’invasione di campo pur di esultare in compagnia dei suoi idoli sportivi.

Gli All Blacks stavano concludendo il loro giro d’onore, a seguito della vittoria 34-17 nella finale contro l’Australia. Il giovane è riuscito a superare le barriere di sicurezza per raggiungere i suoi idoli e, nonostante una bodyguard abbia tentato di fermarlo, è stato proprio Williams ad accoglierlo e abbracciarlo. Forse anche dispiaciuto per il placcaggio da parte del bodyguard, lo sportivo ha deciso di donare al giovane la sua medaglia d’oro. Così ha spiegato lo sportivo, dalle pagine del Guardian: «Ho accolto il ragazzino e l’ho riportato dalla madre, tentando di rendere la sua serata più memorabile della mia. Meglio che la medaglia sia al suo collo che al mio». La vicenda, immediatamente diventata virale, è stata accolta con grandi plausi dal pubblico social, che ha riconosciuto non solo l’intraprendenza del quattordicenne, ma anche la correttezza e l’accoglienza tipica del rugby.

https://twitter.com/buchanandr/status/660536775333416960

Fonte: Guardian