Sale la preoccupazione per Ayyoub El Hamine, un ragazzino di quattordici anni che da venerdì scorso è letteralmente scomparso. Di origine marocchina, Ayyoub era arrivato in Italia a marzo e viveva con i genitori nel quartiere di Barriera di Milano, a Torino. Non parla ancora bene l’italiano ed è quasi una settimana che non si hanno sue notizie.

Dati gli ultimi fatti di cronaca si potrebbe pensare al peggio, ma una traccia inequivocabile ha fortunatamente lanciato una pista che lascia ancora molte speranze. Prima di scomparire, infatti, il ragazzino avrebbe lasciato un biglietto sul tavolo di casa indirizzato ai suoi genitori:

Mamma e papà, siamo incompatibili“.

Si tratterebbe, quindi, solo di una bravata o forse di un atto di coraggio che avrebbe spinto Ayyoub ad allontanarsi da una situazione familiare diventata insopportabile. Intanto i carabinieri sono sulle sue tracce e hanno diramato le sue foto a tutte le stazioni del Piemonte e delle regioni limitrofe. Anche un suo professore della “Scuola Media Bobbio” si è attivato pubblicando su Facebook una sua foto con tanto di appello accorato:

“Ayyoub è di corporatura e altezza medie… chiunque lo vedesse o avesse informazioni utili, mi contatti”.