Nottata di fuoco a Napoli, nel rione Traiano. Un’improvvisata rivolta da parte di alcuni abitanti ha portato alla distruzione di un’auto della Polizia e al danneggiamento di un’altra. Nelle prime ore del 5 settembre una pattuglia dei Carabinieri aveva intimato l’alt ad uno scooter sul quale viaggiavano tre giovani. Ma il conducente non si è fermato. I militari lo hanno inseguito fino a Fuorigrotta; il conducente della moto ha perso il controllo, urtato l’auto dei Carabinieri ed è finito a terra.

Uno dei tre è fuggito a piedi, facendo perdere le proprie tracce, nonostante fosse inseguito da uno dei due militari. Il secondo carabiniere stava bloccando gli altri due fuggitivi. Secondo le prime ricostruzioni da parte del comando, è accidentalmente partito un proiettile dalla pistola d’ordinanza che ha colpito uno dei due fermati, un ragazzo di 17 anni. Trasportato all’ospedale San Paolo, è morto poco dopo. Successivamente sono esplose le proteste di alcuni abitanti.

Foto by InfoPhoto