Sembra un film e, invece, è accaduto davvero a Ragusa dove sono state scambiate le salme di due persone. Ad accorgersene sono stati i parenti che, guardando dentro la bara, non hanno visto il loro caro bensì un’altra persona. I protagonisti di questa incredibile vicenda sono due anziani, uno di Pozzallo e l’altro di Ispica, che si trovavano all’interno dell’obitorio dell’ospedale di Modica, nel Ragusano: la prima agenzia funebre, infatti, ha prelevato la salma dell’uomo deceduto con il benestare di un parente e del personale medico presente. Così ha fatto la seconda agenzia funebre con l’altro deceduto. Peccato che ci sia stato uno scambio di persone.

Ragusa, l’ira dei parenti dei due defunti

Nessuno riesce a capire come sia potuto succedere. Com’è possibile che né l’ospedale né i parenti né l’agenzia funebre si siano accorti di aver prelevato la salma di un’altra persona? Cosa non ha funzionato all’ospedale di Modica?

Ragusa, al via le indagini

A chiarire la dinamica dei fatti saranno gli investigatori che sono già al lavoro per far luce sull’accaduto e per ravvisare eventuali responsabilità penali. Uno dei parenti, a questo punto, ha deciso di passare dalle parole ai fatti, procedendo per le vie legali e facendo scattare un’indagine.