Tentata rapina in banca a Milano questa mattina intorno alle 13.30. Tre malviventi hanno infatti cercato di prelevare con la forza il denaro custodito dalla filiale Unicredit di via Bramante.

Il terzetto aveva scelto la sede bancarie sita nella cosiddetta Chinatown milanese come teatro del loro colpo: i banditi sono riusciti a introdursi a volto coperto e imbracciando le armi nella sede di via Giuseppe Giusti 5 che fa angolo con via Bramante.

Dopo essere entrati i tre hanno intimato al personale bancario di consegnare i contanti disponibili. A fermare la banda la tempestiva segnalazione alla polizia di una donna che passeggiando nelle vicinanze aveva notato movimenti sospetti nell’edificio.

Allertato il 113, sul posto sono arrivate in brevissimo tempo le volanti della Questura, proprio nell’istante in cui i malviventi stavano uscendo dalla banca con la refurtiva. Un agente della polizia ha allora esploso un colpo in aria per intimorire il terzetto.

Una decisione che si è rivelata opportuna, dato che il trio – che si è scoperto poi composto interamente da italiani – si è arreso all’istante ed è stato sottoposto ad arresto. Evitato dunque ogni spargimento di sangue.

Solo lo scorso martedì 26 maggio nella vicina via Sarpi una gioielleria era stata rapinata da due uomini che dopo aver puntata le pistole sulle commesse si erano fatti consegnare alcuni orologi di valore. La coppia era poi ripartita su un’auto modificata per sembrare un taxi, che da controlli è risultata rubata.