Un’enorme dote oppure un’incredibile sfortuna? Sta facendo discutere i social network il caso di Rebecca Sharrock, ragazza 25enne di Brisbane in Australia, dotata di una super memoria. La giovane è una delle 80 persone al mondo a cui è stata diagnosticata la cosiddetta “Highly Superior Autobiographical Memory”, ovvero la sindrome ipertimesica, dal greco: ricordare troppo.

Rebecca Sharrock è in grado di ricordare qualunque evento della sua vita a partire da quando aveva appena 12 giorni di vita. Una capacità straordinaria, ma in qualche circostanza può anche essere considerata una dote negativa, visto che la ragazza non può scordare nemmeno gli eventi più tragici.

Rebecca è in grado di memorizzare tutti i romanzi della serie di Harry Potter parola per parola, però le sue doti mnemoniche riguardano anche e soprattutto i fatti della sua vita. Nel corso di un’intervista ha parlato delle sue più antiche memorie: “Ricordo la mamma che mi sistemava sul seggiolone, ricordo che tempo faceva ogni mio compleanno, ricordo le conversazioni, ricordo ogni singolo sogno che ho fatto in tutta la mia vita”. Per lei inoltre i ricordi sono più intensi che per le altre persone, come spiega: “Se ricordo la mia torta preferita è come se la mangiassi nuovamente attraverso il ricordo”.

Rebecca Sharrock si è resa conto di avere una memoria fuori dal comune appena quattro anni fa. Merito di una trasmissione che stava seguendo sua madre e che stava parlando di questa particolare sindrome. Da allora la ragazza è diventata un caso di studio di enorme interesse per l’Università della California, visto che Rebecca è tra le più giovani ad avere la HSAM.

Il lato negativo della sua super memoria è quello di aver problemi a dormire. Per poter prendere sonno, Rebecca Sharrock racconta di come abbia bisogno del sottofondo della radio, per evitare che i ricordi le impediscano di addormentarsi. E chissà che tra i suoi sogni non ci sia anche quello di potersi dimenticare qualcosa, almeno per una volta.