C’è chi ama passare il tempo libero leggendo un libro, facendo una passeggiata, guardando un film e chi, come Ed Houben, trascorre i suoi momenti liberi a… donare sperma. La sua “attività” è iniziata nel 2002, quando Ed decide di collaborare con la banca del seme olandese, nonostante avesse già un lavoro come guida turistica. Risultato? Una vera e propria stirpe composta da ben 98 figli.

La collaborazione con la banca del seme prosegue fino a quando i Paesi Bassi, come molti altre nazioni in Europa e il Canada, hanno bandito i donatori di sperma anonimi. Così Ed Houben inizia a donare il suo sperma gratuitamente e online, aiutando coppie lesbiche, donne single o coppie etero con problemi di fertilità. La sua “missione” deriva dalla “bellissima speranza di creare una nuova vita, che sarà amata e seguita”.

“La gente probabilmente pensa che io non faccia sesso responsabilmente, quando invece sono proprio loro a rivolgersi a me nel momento in cui qualcosa tra loro non funziona”. Queste le parole di una recente intervista che Ed ha rilasciato alla BBC. Sul suo personal computer, inoltre, l’uomo tiene un elenco costantemente aggiornato dei suoi figli, per ridurre il rischio che questi possano involontariamente incrociarsi un giorno o l’altro.

Nell’immagine, pubblicata proprio dalla BBC, si può ammirare Ed nel momento in cui ha conosciuto per la prima volta la sua bambina, Madita, 98esima figlia: una bimba di sei settimane avuta da Kati, un’infermiera 28enne.

LEGGI ANCHE:

Il cane più caro del mondo

Comprare un alieno: a Barcellona è possibile

Uomo calamita: le immagini di Mr Magnete, colui che attira i metalli sul suo corpo

Bambino che mangia solo caramelle: leggi l’incredibile storia di Finley

Topi Westminster: iniziata la guerra tra gatti e roditori all’ombra del Big Ben