Un sacerdote di Reggio Calabria, parroco della Chiesa del Divin Soccorso, è stato aggredito da un gruppo di bulli: adesso, infatti, si trova in ospedale in gravissime condizioni. Ha sbattuto violentemente la testa e, portato in ospedale, è entrato in coma. A ridurlo in questo stato sono stati alcuni ragazzi che il prete, ieri sera, aveva sorpreso all’interno della Nello specifico, i giovani, forzando il cancello d’ingresso, erano riusciti ad entrare nella chiesa e così sarebbero stati rimproverati dal parroco. Loro, di tutta risposta, lo hanno prima accerchiato e poi picchiato senza pietà.

Prete aggredito da un gruppo di bulli

Il sacerdote è finito per terra, ha sbattuto la testa e poi è riuscito ad alzarsi chiamando le forze dell’ordine che subito hanno allertato il 118. I ragazzi, intanto, erano fuggiti via.

Ricoverato in ospedale, le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate e così è stato operato d’urgenza per la riduzione dell’ematoma cerebrale. Dopo l’intervento, è stato trasferito in rianimazione ma la sua prognosi, ancora adesso, resta riservata.

Prete accerchiato e poi aggredito senza pietà

Già in passato la chiesa – gestita dal sacerdote picchiato – era stata mesa a soqquadro da alcuni vandali. Fatto che venne regolarmente denunciato. Non è chiaro, di fatto, se ci sia un collegamento tra quell’episodio e quest’ultimo.