Brutta avventura per Renato Zero, rapinato venerdì sera a Roma davanti alla sua abitazione in via della Camilluccia. Due rapinatori a bordo di uno scooter chiaro lo hanno seguito alle 17 all’interno del complesso residenziale dove il cantante romano abita in via della Camilluccia e gli hanno strappato dal polso un orologio da 45 mila euro. Il copione è simile ad altri episodi che hanno già coinvolto vari personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport. 

Zero rientrava a casa al volante di una Porsche bianca e ha varcato il cancello. I due banditi, vestiti con giacche scure – uno biondino con la barba, l’altro moro – hanno gridato al portiere: “Ahò, faccelo salutà” che ha pensato fossero fan all’inseguimento del loro idolo. I due avrebbero chiesto un autografo e il cantante si sarebbe sporto dal sedile con il finestrino abbassato e il braccio sinistro fuori: in quel momento qualcuno lo ha colpito alla testa con un pugno strappatogli l’orologio. I banditi si sono immediatamente dileguati mentre il cantautore ha preferito non recarsi in ospedale.

Gli investigatori della Squadra mobile stanno cercando di identificare i malviventi: tra le ipotesi c’è anche quella, già vista in passato, che siano entrati in azione dopo aver pedinato il cantante. Quello subito da Zero è solo l’ultimo dei tanti assalti compiuti da banditi specializzati in questi colpi nei quartieri della Roma bene: quasi sempre – riporta il Corriere della Sera – sono commessi da napoletani in trasferta ma da qualche tempo vengono affiancati da rapinatori romani. Le vittime – parecchie decine nell’ultimo anno e mezzo – spesso sono minacciate con una pistola e sovente sono attori (come Lino Banfi a piazza Bologna), sportivi e imprenditori.

LEGGI ANCHE

Rapina diamanti Roma: il colpo del secolo fatto da finti finanzieri

Angelucci rapina: aggressione in villa a Roma per la figlia dell’onorevole