Proseguono le polemiche che hanno aperto l’inaugurazione dell’anno giudiziario 2015. Proprio oggi è arrivata la reazione di Matteo Renzi che ha voluto rispondere alle parole a lui rivolte da Marcello Maddalena che durante la cerimonia a Torino ha dichiarato che “il presidente del Consiglio non ha trovato niente di meglio che ispirarsi al personaggio di Napoleone della Fattoria degli animali di orwelliana memoria, che aveva scoperto il grande rimedio per tutti i problemi della vita: far lavorare gli altri fino a farli crepare dalla fatica, come il cavallo Gondrano”. Sarebbe infatti quello del “taglio delle ferie alle toghe” il punto cruciale della discussione che ore sta monopolizzando il web.

“Italia: la patria del diritto, non la patria delle ferie”, con questo tweet il presidente del consiglio ha espresso la sua opinione sulle ridicole contestazioni di alcuni magistrati contro il taglio delle ferie. Non vogliamo far ‘crepare di lavoro’ nessuno, ma vogliamo un sistema della giustizia più veloce e più semplice. E, polemiche o non polemiche, passo dopo passo, ci arriveremo” ha inoltre dichiarato Renzi riferendosi implicitamente alle parole espresse da Marcello Maddalena.

Renzi, in un lungo post pubblicato sulla pagina ufficiale di Facebook, ha anche dichiarato che a parer suo la maggioranza dei giudici italiani è costituita da “persone per bene, che dedicano la vita a un grande ideale e lo fanno con passione. Ma trovo ridicolo, e lo dico, senza giri di parole, che se hai un mese e mezzo di ferie e ti viene chiesto di rinunciare a qualche giorno, la reazione sia ‘il premier ci vuol far crepare di lavoro’”.

Foto InfoPhoto