Un gruppo di simpatizzanti del Movimento 5 Stelle ha accolto a Ferrara il capo del governo italiano, e segretario del Partito DemocraticoMatteo Renzi con lancio di uova, fischi, slogan e cartelli.

“Buffone”, “vattene via”, hanno urlato i contestatori a Renzi, presente per un evento pubblico, con proteste che hanno toccato la riforma del lavoro. Poco dopo i contestatori sono stati allontanati dalla polizia,

“La prima cosa è il rispetto delle idee anche quando non la pensano come me. A chi non ha altri argomenti rispetto alle uova, noi continuiamo a rispondere con il sorriso e con la voglia di andare avanti nonostante i tentativi di tappare la bocca e di impedire un’iniziativa così bella come quella di Internazionale”, questa è stata la reazione del premier Matteo Renzi sul palco del festival di Internazionale che ha però risposto così alle critiche del M5S: “Se votassi Beppe Grillo, comunque non tirerei le uova e non direi come Di Battista quel che ha detto a proposito dell’Isis. Io trovo nel M5S un sacco di amministratori perbene, che quando fanno i sindaci sono costretti a far conto con la realtà, e sono pronto ad aiutarli”.

Il movimento di Beppe Grillo ha preso le distanze dalla contestazione e attraverso una nota ha fatto sapere: “Le persone che hanno lanciato le uova NON appartengono al Movimento ferrarese, ma sono normali cittadini non appartenenti al Movimento”.