Matteo Renzi è volato a New York. Il Premier ha deciso di cancellare tutti i suoi impegni odierni per precipitarsi in America dove questa sera assisterà alla finale tutta italiana degli Us Open tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci, in programma alle 21, ora italiana. Il presidente del Consiglio, che ha annullato i suoi impegni odierni, è in viaggio con il presidente del Coni Giovanni Malagò alla volta di New York, dopo aver dovuto cancellare l’appuntamento fissato a atteso a Baridove Renzi era atteso nel primo pomeriggio per l’inaugurazione della 79° edizione della Fiera del Levante.

“Il presidente Renzi onora la Puglia andando a rendere omaggio a New York a Flavia Pennetta e Roberta Vinci”, ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, sottolineando che “la felicità per la vittoria di Flavia e Roberta supera ogni altra considerazione”“Purtroppo – ha aggiunto Emiliano - per dovere istituzionale sono costretto a rimanere qui altrimenti sarei andato anche io a New York”.

La decisione di Renzi, però, non è passata inosservata all’opposizione che ha immediatamente lanciato addosso al premier una notevole pioggia di critiche“E’ una vergogna, se vuoi guardare una partita di tennis o te la guardi in televisione o non fai il premier”, queste le parole del leader della Lega, Matteo Salvini che si augura che “Renzi abbia tanto tempo per seguire lo sport e il tennis non facendo più il premier. Io sono felice della finale tutta italiana delle Us Open ma oggi avrei preferito che il premier si occupasse di problemi del lavoro ma evidentemente è più importante la partita di tennis”. Anche Maurizio Gasparri ha condiviso il suo pensiero dichiarando che “la finale Vinci-Pennetta a New York sia un grande momento per l’Italia è evidente. Che il Presidente del Consiglio voli li per l’ennesimo spot pubblicitario a spese del contribuente, disertando un impegno istituzionale al Sud, è tipico del personaggio. Il turismo sportivo è un vecchio vizio. Renzi, il furbo esibizionista, vola in America dove l’Italia con due finaliste vince comunque. Il Sud può attendere. Lo spot continua”.