Uno dei grandi problemi degli italiani: l’inglese. E Matteo Renzi, essendo italiano, non si è potuto tirar fuori da questo gruppo ed è caduto anche lui nel frullatore di critiche su twitter. Il Premier, inaugurando la Digital Venice Week, settimana dedicata al tema delle politiche per il digitale ospitata dalla città lagunare, ha subito creato il panico con il suo “Meucci is a very good italian”. Durante il suo discorso, il presidente del PD ha raccontato la storia di Antonio Meucci, ricordando che è lui l’inventore del telefono. Il problema è che ha deciso di farlo in inglese, cosa che ha reso il suo discorso meno fluido del previsto. Il video

Renzi prima s’impappina traducendo brevetto: ‘licence’dice lui, in realtà sarebbe ‘patent’. Poi l’ampio utilizzo di ‘olzo’, che ha subito riportato la mente di molti quanto fece, a suo tempo, anche Rutelli. Twitter, ovviamente, ha iniziato a commentare prendendo in giro il Premier, come si legge qui sotto.


Anche se Rutelli rimane impareggiabile, soprattutto perché la sua esibizione fece impazzire la blogosfera, Renzi ha dimostrato di essere il classico politico dal vocabolo inglese limitato, ma che comunque prova a distreggiarsi. La domanda vera, però, è un’altra: ma le persone presenti a Venezia, l’avranno capito?