L’ex Premier Matteo Renzi scrive al suo partito per rilanciare l’idea di un Pd come “motore del cambiamento” sia in Italia che in Europa: “Abbiamo bisogno di un grande coinvolgimento popolare e di una leadership legittimata da un passaggio popolare. Abbiamo bisogno che chi perde un congresso o le primarie il giorno dopo rispetti l’esito del voto”. Queste le parole che Matteo Renzi ha messo nero su bianco in una lettera che invierà oggi – subito dopo la direzione del Pd – a tutti gli iscritti.

Matteo Renzi scende di nuovo in campo

“Cari amici e compagni del Pd, la politica italiana sembra essere tornata alla prima Repubblica. Dobbiamo rilanciare, con energia ed entusiasmo, l’idea del Partito Democratico come motore del cambiamento in Italia e in Europa”, inizia così la lettera dell’ex Premier Matteo Renzi agli iscritti democratici.

Renzi, dunque, dopo il fallimento della riforma costituzionale e dopo un breve periodo di pausa, torna alla carica per proporre una nuova idea di cambiamento al suo partito. “Non possiamo lasciare l’Europa al lepenismo e al populismo. Quindi dobbiamo avanzare le nostre idee e far sentire alta la voce dei nostri valori e dei nostri ideali ma anche delle nostre proposte concrete” ha concluso nella sua lettera.