Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e sua moglie Agnese sono in visita negli Stati Uniti. Il Premier è stato accolto alla Casa Bianca, dal Presidente americano Barack Obama e da sua moglie Michelle, che per l’occasione lo hanno incontrato nel South Lawn, ossia nella zona della Casa Bianca in cui si trova la parte absidale e che rappresenta il massimo riconoscimento per un premier che proviene dall’estero.

L’incontro tra Renzi e Obama ha contribuito a rafforzare, nel caso ve ne fosse bisogno, l’alleanza tra Italia e Stati Uniti. Matteo Renzi è stato l’ultimo dei Premier che Obama ha invitato alla Casa Bianca prima di lasciarla definitivamente. Il prossimo mese gli americani eleggeranno il nuovo Presidente e la famiglia Obama dovrà quindi lasciare il luogo in cui ha vissuto per otto anni.

In attesa della cena di questa sera, i primi momenti tra Obama e Renzi sono trascorsi tra rituali cerimoniali da rispettare e tra battute cordiali. Parlando dell’arrivo del Premier italiano negli Stati Uniti, Obama ha detto: “Abbiamo tenuto il meglio per la fine“. E c’è da credere che per Obama quella di stasera sia davvero una cena importante dato che, come lui stesso ha dichiarato: “Oggi è una giornata piacevole perché sancisce l’ultima cena di Stato per la mia presidenza“.

Ed è proprio la cena di questa sera a rappresentare uno dei momenti più significativi dell’incontro. Matteo Renzi è stato accompagnato negli Stati Uniti da una delegazione di “eccellenze” del nostro Paese: i registi Roberto Benigni e Paolo Sorrentino, Giorgio Armani , la campionessa Bebe Vio, la direttrice del Cern Fabiola Gianotti, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini e la Paola Antonelli, curatrice del dipartimento di Architettura e design del Moma.