La nuova collezione di occhiali Giaguaro Zero presenta un’equilibrata combinazione di componenti metallici sottili ma allo stesso tempo solidi, ben avvitati alle curve della lente in acetato, perfettamente arrotondate. La struttura dei modelli risulta quindi fatta su misura, sia per l’uomo che per la donna, assumendo una forma iconica, originale e senza tempo.

Per essere sempre di tendenza e al passo coi tempi la linea Giaguaro, cambia sempre i materiali utilizzati, la montatura, il colore, che di volta in volta vengono studiati e pensati  dai brand designers. Quest’anno i modelli della Giaguaro Zero hanno unito alcuni dei più prestigiosi materiali contemporanei in due forme raffinate seppur ben delineate. Nonostante l’appeal ultra contemporaneo, le lenti lisce, protagoniste di questi modelli, rimangono uno degli elementi più tradizionali del design (nella progettazione/creazione) degli occhiali. La Retrosuperfuture® ha combinato queste lenti “evergreen” con spessi rivestimenti a specchio in oro intenso e blu scuro. Questa linea è disponibile in confezioni appositamente studiate ed è acquistabile presso rivenditori selezionati e presso i principali punti vendita Retrosuperfuture®.

Giaguaro Oracle Zero

Disegnata per la collezione Primavera/Estate 2016, la linea Giaguaro Oracle Zero presenta un’elegante combinazione di materiali sia leggeri che più marcati, semplici e ricercati. La montatura delle note curve (ovvero la montatura delle lenti) è rivestita in una satinata calda tonalità combinata ad una lavorazione d’oro. La linea sportiva Giaguaro Oracle Zero si fonda su lenti ultra sottili in vetro di Barberini di color oro intenso.

Giaguaro Blue Zero

Disegnata per la collezione Primavera/Estate 2016, la linea Giaguaro Blue Zero è un modello contemporaneo sofisticato, che presenta una vivace combinazione di materiali e rifiniture. Il nero acetato semitrasparente si presenta in versione opaca, combinata ad una lavorazione in argento. Questa linea si fonda su lenti ultra sottili in vetro Barberini di colore blu scuro.