Lupo e Nuvola, i pastori abruzzesi nati e cresciuti all’Hotel Rigopiano, non so come, sono riusciti a raggiungere la mia contrada, una frazione di Farindola (Villa Cupoli) sani e salvi. Questo non può di certo colmare il vuoto e la distruzione che attraversa un paese in ginocchio ancora speranzoso, nell’attesa soltanto di notizie positive, me in prima persona. Ma questi due bellissimi cagnoloni, rivedendoli, di certo sono riusciti a farmi tornare a battere il cuore, almeno per qualche secondo, riportando la speranza” scrive Martina Rossi su Facebook in un post con 17mila like e oltre 5mila condivisioni.

Rigopiano, cani nati e cresciuti nell’hotel

A pubblicare le foto dei due pastori abruzzesi è stata la giovane barista dell’Hotel Rigopiano su cui si è abbattuta la slavina che ha causato vittime e feriti e che ha messo in ginocchio l’Italia (i soccorritori stanno ancora scavando alla ricerca dei dispersi, ndr).

Rigopiano, presi in cura da un’amica di famiglia del proprietario

I due cani – così come riferito da più fonti – sono nati e cresciuti all’interno della struttura sul Gran Sasso: adesso sono ospiti a casa di un’amica di famiglia del proprietario. La Lega nazionale per la difesa del cane, intanto, si è offerta di prenderli in cura.