Sale a cinque il bilancio delle vittime della tragedia del Rigopiano dove una slavina si è abbattuta improvvisamente sul resort di lusso che ospitava 35 persone tra ospiti e lavoratori (camerieri, addette alla Spa e cuochi). 11 sono i superstiti, due uomini rifugiatisi in auto e i primi ad uscire fuori da quell’inferno, cinque persone recuperate venerdì e quattro nella notte. Le vittime, invece, salgono a cinque: le ultime identificate sono una donna di 51 anni e i genitori del piccolo Edoardo, lo stesso che i soccorritori alcune ore fa hanno estratto vivo dalle macerie.

Rigopiano, morti i genitori del piccolo Edoardo

Tutti i salvi bambini: da Ludovica ad Edoardo, da Samuel a Gianfilippo. I genitori di Samuel risultano ancora tra i dispersi mentre quelli di Edoardo tra i deceduti. Tra le vittime anche una donna che era in vacanza col marito di cui ancora non si hanno notizie, il maitre dell’hotel e un cameriere che, purtroppo, non ce l’hanno fatta.

Intanto le ricerche continuano – seppur in condizioni meteo estreme – così come annunciato dal viceministro dell’Interno Bubbico: “Continuiamo a lavorare con grande determinazione, grande forza e professionalità e con ogni mezzo per trovare le persone che si trovano lì sotto”.

Rigopiano, è ancora allerta valanghe

E’ ancora elevatissimo il rischio valanghe che è salito a 4 su una scala di 5: per questo motivo chiunque arrivi nei pressi dell’hotel deve indossare un particolare strumento che consente di essere localizzati sotto le valanghe.